Brevetto Microsoft ologrammi tastiera

Microsoft vuole utilizzare gli ologrammi come sistema di input

Giuseppe Tripodi -

Che Microsoft si voglia cimentare con gli ologrammi non è certo una novità: durante la conference Build 2015 abbiamo fatto la conoscenza di HoloLens, il rivoluzionario visore della società che potrebbe portare tante novità nel campo della realtà aumentata.

Tuttavia, un nuovo brevetto dell’azienda di Redmond suggerisce che gli ologrammi potrebbero presto essere utilizzati anche come sistema di input. Nel documento depositato presso l’USPTO, infatti, si descrivono le possibilità del cosiddetto Holographic Interaction Device: utilizzando un Surface come dispositivo di riferimento, Microsoft ci mostra come potremo interagire con l’interfaccia tramite dei controlli proiettati sulla tastiera.

Holographic Interaction Device

LEGGI ANCHE: Microsoft brevetta il Multi-OS su dispositivi mobili

Nel brevetto, infine, si parla anche della possibilità di proiettare anche più sezioni di input, ad esempio per visualizzare un gamepad in stile Xbox sulla cover del dispositivo.

Holographic Interaction Device2

 

Sebbene oggi il tutto risulti piuttosto fantascientifico, si tratta di un sistema di input davvero interessante, che in un futuro non troppo lontano potrebbe diventare uno standard per interagire con i nostri dispositivi.

Via: PatentlyMobile
  • TheAlabek

    Tanto i tasti fisici non si battono…