ben-thomas-melbourne-tilt-shift

L’effetto tilt-shift con uno smartphone: i consigli del fotografo

Lorenzo Quiroli -

Ben Thomas è un fotografo professionista che si diletta spesso con il suo smartphone e ci fornisce alcuni utili consigli su come realizzare un effetto tilt-shift con in nostro telefono, senza bisogno di Photoshop o addirittura di una reflex con obiettivo tilt-shift.

Il primo passo è trovare un soggetto adeguato: scattare dall’alto, su una torre o un grattacielo che offre un punto di vista ampio è consigliato. La foto deve essere relativamente semplice ed eventuali soggetti umani dovranno essere piccoli. Assicuratevi che ci sia molta luce in modo che lo scatto sia molto nitido.

GUARDA IL CONFRONTO FOTOGRAFICO: iPhone 6 contro Galaxy S6 contro G4

Ovviamente vi servirà un software adeguato. Alcuni smartphone Android offrono già la possibilità di scattare tilt-shift con l’app della fotocamera preinstallata, ma in ogni caso Ben consiglia TiltShiftGen2 per iOS, Lumia Creative Studio per Windows e Pixlr per Android.

Se scattate la foto direttamente con l’app per il tilt-shift allora regolate l’esposizione per evitare di perdere dettagli nei punti di luce o nelle zone d’ombra. Come ultimo tocco poi potreste voler ritoccare dei parametri come saturazione, contrasto e vividezza, in modo da aver colori accesi che risaltino. Il risultato finale potrebbe essere come quello di Ben ad Amalfi:

tilt-shift-amalfi

Fonte: CNET