Droplr freemium

Il servizio di file sharing Droplr diventa freemium

Giuseppe Tripodi

Forse non tutti conosceranno Droplr, ma si tratta di un’applicazione di file sharing che, dopo esser partito come un servizio gratuito, era successivamente diventato disponibile solo in abbonamento.

Adesso la società ha annunciato una via di mezzo, ossia l’immancabile freemium: scaricando il client (che è disponibile per Mac, Linux, Windows, iOS e, tramite un client non ufficiale, anche su Windows Phone!) potremo condividere screenshot, immagini o registrazioni video dal nostro desktop gratuitamente, ma il link per la condivisione scadrà dopo una settimana.

Per superare questo limite dovremo sottoscrivere un abbonamento a Droplr Pro, al costo di 9,99$ al mese (ossia il doppio del precedente prezzo di 4,99$!).

In ogni caso potrebbe trattarsi di un ottimo compromesso, considerando la possibilità di utilizzare Droplr gratuitamente, a patto di rispettare la condizione di una settimana. Se volete provarlo, potete avere maggiori informazioni sul sito ufficiale, mentre di seguito il badge per scaricarlo sui vostri iPhone e iPad.

App Store badge

 

Via: TechCrunch