continuum

Gli smartphone Windows 10 sono in realtà dei PC (video)

Nicola Ligas - Continuum for Phones è una funzione che sarà disponibile inizialmente in alcuni smartphone Lumia in grado di trasformarli in sistemi desktop.

Microsoft sta facendo davvero le cose per bene con Windows 10, almeno sulla carta: al di là delle novità all’interfaccia e nel sistema operativo stesso, l’azienda di Redmond cerca fin da ora di spingere sulle app che saranno disponibili, ammiccando agli sviluppatori Android ed iOS in modo plateale, ma non solo. Se Windows 8 è infatti un sistema un po’ a metà tra fisso e mobile, Windows 10 farà un passo ulteriore, rendendo i sistemi mobili dei PC desktop all’occorrenza.

Si chiama Continuum, ed è in pratica una funzione che modificherà la UI di selezionati smartphone Lumia (maggiori dettagli in futuro) in modo da trasformarli in un sistema desktop, con tanto di menu Start e taskbar, qualora collegassimo una tastiera ed un mouse al dispositivo. Una volta scollegati questi ultimi, ci verrà chiesto se vorremo passare in modalità tablet con input touch.

LEGGI ANCHE: Windows 10 amico degli sviluppatori Android e iOS

Pensate ad Excel o Word come siete abituati a vederli su PC, ma che girano sul vostro smartphone Windows 10 collegato ad un monitor: potrete anche copiare contenuti dalle app telefoniche, come rubrica e messaggi, ed incollarlo in quelle più desktop-oriented, realizzando davvero una sorta di sistema unico

Volete altri esempi? Guardate il video qui sotto: Joe Belfiore vi spiegherà tutto quel che c’è da sapere su Continuum, mostrandolo anche in azione.

Via: The Verge
  • ECCO! CI SIAMO! 😀
    Se gestiscono bene la cosa sicuramente il mio prossimo smartphone sarà WP.
    Se davvero metteranno la compatibilità con le app Android ci sarà una rivoluzione.

    • Matteo Bottin

      Esattamente quello che penso pure io: una buona integrazione desktop-phone e un migliorato parco app farebbe una differenza enorme. Se questi due punti saranno rispettati, passerò pure io a wp al prossimo cambio telefono 😀

  • Gabriel Pirrone

    Si ma, come si fa per le app x86?
    Si potrebbe mettere nei prossimi Lumia top di gamma un processore Intel x86-64, 4gb di ram, 64 GB di emmc veloce, e con questa funzione software permettere di trasformarlo da cellulare a Pc e viceversa, magari con una dock… Sarebbe quello che aspettavo da tanto tempo… (Sì sogno)

    • giovaaa

      alcuni android montano già dei processori intel atom! considerando che android poggia tutto su una macchina virtuale non oso immaginare un sistema mobile interamente sviluppato per processori “normali” (come potrebbe essere windows 10).

      vista la brutta esperienza di windows RT, microsoft penso vorrà stare lontata dai processori ARM per un bel po’

      • Gabriel Pirrone

        Quello che volevo dire io è che Windows phone 10 dovrebbe essere un “mix” tra Windows phone e Windows 10 desktop, anche se in realtà sarà una modalità funzionante solo con alcune app e soltanto una mera emulazione del desktop……

  • luca

    io credo che questo continuum dei phone (e credo anche per tablet di piccole dimensioni) è soltanto un’nterfaccia grafica che si avvia automaticamente quando colleghi i dispositivi esterni, in modo che le app di windows si autoadattino a schermi grandi. Non credo che ci sarà la possibilità di usare le app x86 nel momento in cui venga collegato il cell. però l’idea è buona, un modo per sfruttare ancora di più il potenziale del cellulare ed evitare di avere magari un pc in più a casa solo per svolgere mansioni come vedere video, navigare in internet e gestire la posta, ma anche produrre con office. in poche parole si otterrebbe una sorta di win RT.

  • gufo13

    Anche io sto aspettando l evolversi della situazione se tutto sarà rispettato il prossimo smartphone sarà un lumia