Windows 10 app android e iOS

Microsoft si fa furba: app Android e iOS facilmente portabili su Windows 10

Nicola Ligas - Gli sviluppatori Android ed iOS, con pochissima fatica, potranno portare le loro app su Windows 10, riutilizzandone buona parte del codice.

Microsoft ha annunciato che gli sviluppatori Android saranno in grado di “riutilizzare quasi tutto il codice Java e C++ delle loro app Android per creare app per smartphone Windows 10” (Project Astoria). In maniera affine, utilizzando nuovi tool di Visual Studio, anche gli sviluppatori iOS potranno convertire le proprie app in Objective C con il minimo della fatica (Project Islandwood).

LEGGI ANCHEAndroid fa più soldi di iOS dalle app, ma Google ne fa meno di Apple

La mossa di Microsoft è da una parte un’ammissione di inferiorità numerica, dal punto di vista delle applicazioni, e dall’altra un colpo agli avversari, in particolare Android, che per gli sviluppatori è storicamente una piattaforma meno remunerativa di iOS, anche se le cose stanno pian piano cambiando.

Vedremo se i piani dell’azienda di Redmond andranno in porto, ma di certo Microsoft sta comunque facendo tutto quel che può per favorire il passaggio degli sviluppatori dalla sua parte, dato che al di là della qualità di un sistema operativo, la vera differenza la fanno anche le app.

Via: Tech Crunch
  • Matteo Bottin

    Ha fatto bene! Quando la piattaforma si sarà distribuita bene nel mondo gli sviluppatori arriveranno a fare app native senza tante pi*** mentali!

  • alessandroasr4

    che sia la volta buona

  • cthulberg

    Praticamente è la stessa mossa che ha fatto Google con j2objc (probabilmente useranno quello anche a Redmond), e che richiederebbe al programmatore di adattare solo il codice front-end.

  • Paolo

    Brava Microsoft !! I tablet Android non avranno più ragione d’esistere.

    • Azzorriano

      Come tablet da divano avranno sempre ragione di esistere … ringrazio il mio nexus 7 2013 un tablet eccezionale su cui uso pure word grazie a Ms

  • Luca Esse

    non solo le app android e ios, anche i programmi win32 e anche dal web, godo

  • Più che furba… Direi disperata… 😉
    Cmq ben vengano queste novità.

  • Daniele Bagaglini

    Diciamo che tutto dovrebbe rientrare in una strategia di convergenza globale.
    Proprio ieri Microsoft ha rilasciato visual studio anche per Mac e Linux dopo aver aperto i sorgenti di.NET.
    Da sistema dominante, sprezzante degli standard e della concorrenza, probabilmente Windows vuole diventare un contenitore di tutto quello che c’è sul mercato provando a svuotarlo di significato.
    È una mossa molto astuta.

    • cthulberg

      Unica precisazione: non Visual Studio ma Visual Studio Code: https://code.visualstudio.com/
      In pratica è un Atom ribradizzato + Intellisense, che è comunque una figata, ma purtroppo non ci libera dal male Xcode (e dai *tantisoldi* di Xamarin)

  • shishimaru

    Novità del genere se ne sono già viste. In ogni caso le app Android più usate richiedono sempre qualcosa che è nell’infrastruttura del sistema. Dubito di poter installare le app come Facebook, Whatsapp o Instagram su Windows. Ovviamente so già che esistono dei porting nativi! Cerco di dire che uso Android perché mi trovo comodo coi suoi servizi, e questi non ci possono essere (al momento) su Windows. In parole povere: saranno portabili le app più semplici e stand-alone probabilmente.