clear app ios

Clear per iOS elimina i post di cui potremmo pentirci

Giuseppe Tripodi

Il problema fondamentale dei social network sono gli utenti: gente che non ha ancora realizzato che la vita reale non si può più dividere tra il viso angelico che mantieni in ufficio e i commenti razzisti che posti su Facebook. Per fortuna o purtroppo, ormai i nostri profili online ci rappresentano e non possiamo più pensare che uno schermo ci divida dalle conseguenze della realtà.

Se, quindi, siete tra le pessime persone che si abbandonano in commenti che non sono esattamente politicamente corretti e vorreste evitare le conseguenze della vostra noncuranza, potreste affidarvi a Clear.

Si tratta di una nuova applicazione per iOS che ci permette di “ripulire” i nostri account Facebook, Twitter e Instagram di tutti i post spiacevoli che potremmo aver pubblicato in momenti di rabbia o, perché no, dopo qualche bicchiere di troppo.

Lo scopo è eliminare tutti gli status che contengono parole sconvenienti, selezionati tramite un’analisi semantica effettuata dall’applicazione che identifica tutti i termini che possono essere associati ad atteggiamenti razzisti, sessisti, omofobi e quant’altro.

LEGGI ANCHE: Messenger si stacca da Facebook, anche da browser

Attualmente il software funziona solo in inglese e prima di poterlo utilizzare c’è bisogno di attendere il proprio turno nella lista d’attesa, ma è interessante scoprire che l’idea per quest’app è venuta a Ethan Czachor, la cui storia ha fatto parecchio discutere negli USA. Dopo essere stato assunto come CTO di Jeb Bush, possibile candidato repubblicano, Ethan ha dovuto lasciare il lavoro dopo soli due giorni poiché la stampa statunitense, scandagliando i suoi profili, ha scoperto una serie di post indirizzati contro donne e omosessuali del 2008.

Dato che non potete ancora utilizzare Clear, vi consigliamo caldamente di fare attenzione a ciò che pubblicate sui social network ma, se volete comunque dare una sbirciatina, di seguito il link all’App Store.

App Store badge

Via: The Verge