youtube-final-logo-getty

Le nuove API di YouTube uccidono le vecchie app

Giuseppe Tripodi -

Probabilmente ne avrete già sentito parlare nei giorni scorsi, ma solo adesso vengono messe in chiaro le conseguenze. YouTube sta per passare definitivamente alle API v3 e, considerando la chiusura della precedente versione delle API, troviamo una serie di applicazioni di terze parti che presto non funzioneranno più.

Non è ancora chiaro il giorno esatto ma ieri, 20 aprile, Google ha iniziato ad interrompere il supporto alle vecchie API, con il risultato che presto molti software che si interfacciano con il celebre portale smetteranno di riprodurre video. Parliamo, ad esempio, di YouTube per la seconda generazione di Apple TV, ma anche per le prime due versioni di Google TV.

Inoltre, non saranno più in grado di riprodurre i video anche le app per i primi iPhone e iPad (quelli che non montano almeno iOS 7) e alcune applicazioni per Windows Phone che non hanno ancora introdotto il supporto alle nuove API.

LEGGI ANCHE: Tubecast introduce il supporto alle YouTube API v3

Giorni di transizione per il più famoso portale per la visione dei filmati, della cui app pesto molti dovranno fare a meno: ma non temete, anche se non funzionerà più il software proprietario, potrete comunque accedere ai contenuti via web navigando da browser.

  • Marco Luciano

    va beh basta aggiornare le api per quelli che possono non è la fine del mondo anzi sono ancora fruibili tramite browser forse più veloce delle app stesse

  • Okazuma

    È IP motivo per il quale l’app su PsVita è stata cancellata 🙁