keys-to-go-android-windows

Logitech Keys-To-Go, la nostra prova (foto)

Emanuele Cisotti -

Sono ormai alcuni mesi che proviamo la nuova tastiera Logitech, chiamata Keys-To-Go, pensata per dispositivi Android, iOS e Windows. Appena la si prende in mano colpisce subito per alcuni punti: leggerezza, sottigliezza e gradevolezza al tocco. È spessa appena 6 millimetri, pesa solo 180 grammi ed è interamente rivestita di un tessuto, bello alla vista e abbstanza resistente all’usura. In questo modo la potrete portare sempre con voi, senza mai preoccuparvi di quanto bene la tratterete.

In più è resistente a spruzzi e polvere, rendendola senza ombra di dubbio una compagna perfetta in ogni occasione. Sul lato destro (sotto il logo Logitech) è presente una sottilissima apertura per la porta microUSB (per la ricarica) e per il tasto di accensione. Una volta accesa è possibile premere per qualche secondo il tasto del bluetooth per l’associazione.

Logitech Keyboard Wireless 03

Il funzionamento dei tasti funzione ha un comportamento variabile da dispositivo a dispositivo, ma solitamente quello del menù e i tasti del volume/multimediali, hanno compatibilità con ogni dispositivo. Abbiamo poi un tasto per avviare la fotocamera, uno per la ricerca e uno per il browser.

Quello che ci ha stupito maggiormente, sopratutto considerando lo spessore della tastiera è che tutti i tasti hanno un feedback fisico e rendono perfettamente agevole quindi la scrittura anche senza guardare la tastiera stessa. La versione che abbiamo provato noi aveva una configurazione dei tasti appena differente da quella mostrata sul sito Logitech e sopratutto non conteneva il supporto per telefono, che la rendono ai nostri occhi ancora più appetibile.

Nella confezione, oltre al suddetto supporto, troverete anche il cavo USB-microUSB per la ricarica. Potete acquistarla sul sito Logitech a 71,99€. Se pensavate di spendere poco quindi starete probabilmente storcendo il naso, ma è comunque un prezzo in linea con quello che offre il mercato e sopratutto giusto per un prodotto di qualità come ci è sembrato essere questa tastiera Keys-To-Go.

La tastiera è compatibile con Android 4.1 e successivi e Windows 7 e successivi. È disponibile anche una versione specifica per iOS allo stesso prezzo.

Nota: la versione da noi provata con Android è proprio quella per iOS, visto che quella Android non era ancora disponibile.

 

  • El Puerco

    Peccato che abbiate mostrato solo immagini del modello per iOS e non di quello Android. Poveracci

    • C’è bisogno di insultare? Abbiamo spiegato sopra il motivo.
      L’educazione ormai è merce rara. In ogni caso non capisco che problema ci sia ad aver mostrato la versione per iOS, visto che qui trattiamo anche di iOS e che comunque è compatibile tranquillamente anche con Android.

      • El Puerco

        Se nella seconda riga scrivete che avete provato per due mesi la versione Android, vi credo. Poi vedo le foto della versione iOS e mi viene da pensare che offrite un servizio di bassa qualità Poveracci non è un insulto, avrei potuto usare altri termini. Bastava scrivere subito: Logitech Keys To Go per iOS. Ma tant’è, di sicuro troverai una scusa, quindi amen, chiedo venia per il termine usato però la figura barbina l’avete fatta voi.

        • Scusa? Ho semplicemente sbagliato e ho sicuramente scritto male scrivendo solo Android e Windows e, come ho scritto all’altro utente, ho poi corretto.
          C’era bisogno di offendere? Secondo me no, ma comunque ognuno vive la vita che vuole, anche da maleducati se piace.

          • El Puerco

            Io comprerei un nuovo dizionario dei sinonimi, hai usato lo stesso verbo tre volte in due righe. E meno male che fai anche lo scrittore… Se questa la chiami maleducazione, la tua la chiamo arroganza. Libero di vivere da persona arrogante.

  • tigredicarta

    “Pensata per dispositivi Android e Windows” con tutti i tasti funzione di iOS. Gira la roba buona in redazione.

    • Purtroppo ci è stata inviata questa. La proviamo da oltre due mesi, ed è stata annunciata per Android e Windows solo dopo, quindi probabilmente non era disponibile 🙂
      In ogni caso ho specificato meglio nell’articolo, perché effettivamente non era molto chiaro.

  • Ciao! Non mi pare di aver letto la durata media della batteria?? Ho letto male io o non c’è? In entrambi i casi potete dirmi un numerino??