iTraq trova oggetti smartriti

Trova sempre i tuoi oggetti smarriti con iTraq (video)

Giuseppe Tripodi

Per fortuna oggi abbiamo moltissimi soluzioni per ritrovare un dispositivo smarrito: sia Android che iOS integrano un servizio apposito, ma c’è da ammettere che non è detto che lo smartphone rimanga online abbastanza tempo per ritrovarlo.

Per tutti i distratti che hanno paura di smarrire non solo il proprio cellulare, ma anche la valigia, l’automobile o qualsiasi altro oggetto arriva iTraq.

Si tratta di un progetto lanciato su Indiegogo, la cui campagna si è chiusa lo scorso 4 aprile con fondi pari al 752% di quelli richiesti: iTraq è un gadget grande più o meno quanto una carta di credito e leggermente più spesso, che ci permette di ritrovare ciò a cui è collegato ovunque si trovi.

LEGGI ANCHE: Come bloccare uno smartphone Android rubato o perso

Possiamo metterlo all’interno della cover del nostro smartphone o utilizzarlo come portachiavi: grazie alla SIM inclusa, possiamo sapere la sua posizione ovunque si trovi, in tutto il mondo. iTraq infatti funziona agganciandosi alle celle telefoniche, dalle quali può determinare la propria posizione, che noi possiamo consultare tramite l’apposita pagina web o applicazione per smartphone (disponibile per Android, iOS e Windows Phone).

La batteria è inclusa e non ricaricabile, ma consuma davvero pochissimo: se ci accontenteremo di far controllare la posizione solo una volta al giorno, avremo un’autonomia di circa 3 anni.

iTraq costa 49$ e potete ancora acquistarlo tramite Indiegogo: se il progetto vi interessa, non dimenticate anche di dare un’occhiata al video di presentazione di seguito.