ATM Biglietti SMS Milano

Biglietti via SMS anche a Milano per bus e metro

Giuseppe Tripodi

Per la gioia di tutti i pendolari milanesi, dallo scorso lunedì 23 marzo per acquistare un biglietto valido per tutti i mezzi di trasporto ATM basta un SMS.

Arriva infatti anche a Milano il cosiddetto SMS ticketing, ossia la possibilità di comprare un titolo di viaggio inviando un semplice messaggio di testo con scritto ATM al numero 48444.

LEGGI ANCHE: 3 Italia: come bloccare servizi e pagine a pagamento

Il costo del servizio è di 1,50€ (più il prezzo dell’SMS) e il biglietto vale 90 minuti: una volta inviato il messaggio si otterrà un codice di risposta che porta con sé un codice PNR. Per salire a bordo di bus e tram basta lo stesso SMS di risposta, mentre prima di entrare in metropolitana è necessario stampare il biglietto digitando sugli appositi distributori automatici il PNR ricevuto. Il servizio di SMS ticketing funziona con TIM, Vodafone, Wind e 3 Italia.

Infine, prima dell’inizio di Expo 2015, sarà possibile allo stesso modo acquistare un biglietto per Rho Fiera della durata di 105 minuti al prezzo di 2,50€.

Via: Mondo3
  • Alessandro Granata

    era l’ora

  • è concepito così male come metodo che non so neanche da che parte cominciare a criticarlo:

    – per quanto riguarda i mezzi di superficie è ok se hai un operatore italiano e un piano mensile con sms inclusi, gira comunque un po’ il kazoo, più per etica che per altro, se devo sprecare un sms per un biglietto a prezzo pieno; soprattutto se gli sms iniziano ad essere più di uno, e questi barboni potrebbero decurtare il costo della stampa del biglietto dalla tariffa di quest’ultimo.

    La situazione diventa più ridicola per un visitatore estero, il quale dovrebbe essere al centro dell’attenzione durante eventi del genere, che si trova ad aggiungere il costo di un sms in roaming al prezzo del biglietto pieno.

    – L’apice dell’idiozia lo tocca questo sistema applicato alla metropolitana, non solo rimane l’inconvenienza di quanto indicato sopra, ma devo comunque stampare un biglietto, inserendo un codice di n cifre; azione che risulta più complicata dell’acquisto diretto per il quale sono sufficienti due tap sullo schermo del distributore.

    Sono basito.

    • jacksp

      Pensa come sono rimasto io che un giorno avevo reale necessità di ricaricare l’abbonamento mensile e non ho trovato l’opzione nell’app, si possono solo acquistare i biglietti. Inutile così come il totem che serve per “attivare” la ricarica (sembra quella del telefono con la scheda che si gratta!), come se non fosse possibile fare tutta la procedura direttamente online..

      Io invece sono incazzato nero, la gente paga e riceve un servizio neanche lontanamente pari al suo costo. E l’ATM ha il coraggio di lamentarsi che non ci sono soldi e i dipendenti fanno sciopero ormai una volta al mese. DA MATTI!

    • GattoMorbido

      quando arriverà la controparte della oyster card londinese a milano sarà sempre troppo tardi.
      vuoi mettere la semplicità di quella tessera?
      e il sistema londinese ti addebita in automatico la cifra corretta in base alla tratta, non devi saperlo tu prima, quando sei al totem!
      chissà come fanno.. devo avere a disposizione alcuni di quei cosi moderni che calcolano i numeri.. come si chiamano.. i computer!

  • Erfankomidjani

    che casino alla fine è come comprare un biglietto normale per salire sulla metro se devi stampare il biglietto. fate una app inserite il codice della tessera o carta di credito e tramite nfc convalidate il biglietto… (app gia fatto ma non si sa per quale motivo non lo rendono disponibile a tutti?)

  • Luca

    Oltre alle critiche qui sotto aggiungo che è ridicolo che il servizio non funzioni con tutti gli operatori!