iPhone iOS8

Madre sequestra iPhone alla figlia, lei prova ad avvelenarla

Giuseppe Tripodi

Lo scorso venerdì lo sceriffo della contea di Boulder si è trovato ad affrontare una situazione decisamente delicata, dovendo accusare una bambina di dodici anni del doppio tentato omicidio nei confronti della madre.

La ragazza pre-adolescente, infatti, per ben due volte ha tentato di avvelenare sua madre con della candeggina, versandola prima in un frullato e in una brocca d’acqua alcuni giorni dopo. In entrambi i casi la signora si è accorta del cattivo odore emanato dalla varichina e non ha quindi subito danni gravi (nonostante un malessere dopo aver preso un sorso dal frullato).

LEGGI ANCHE: In Italia gli smartphone più popolari costano meno del resto d’Europa

La causa di quest’astio da parte della figlia è il sequestro dell’iPhone da parte della madre, che aveva deciso di punire la dodicenne privandola dello smartphone. Si tratta sicuramente di un caso gravissimo, che ci dà l’idea di quanto i più piccoli possano sviluppare una vera e propria dipendenza dai dispositivi mobili ma, come sempre, è sbagliato demonizzare lo strumento in sé e ogni caso va considerato separatamente. Voi cosa ne pensate di questa triste vicenda?

Via: Phone Arena
  • Marco Santi

    io fino ai 14 anni non ho avuto un cellulare…….12 mi sembra un filo un’esagerazione….non che 14 sia gran meglio….

    • a’ndre ‘ci

      ormai a 10 anni lo hanno tutti.. se non prima….

    • Alessandro

      non ti scandalizzare…praticamente la soglia è già ben sotto i 12

  • AppleInside

    È in questi casi che ringrazio i miei genitori che non mi hanno permesso di avere un cellulare fino a 16 anni ^_^

    • PasquAle

      Io avrei detto “è in questi casi che ringrazio i miei genitori che mi hanno alzato le mani quando facevo qualche caxxata!” XD
      Mazzate e panelle…

      • AppleInside

        Ahahah anche 😉

  • danitkd93

    io il mio primo cellulare l’ho avuto già a 10/11 anni e non vedo quale sia il problema?! avevo la necessità di essere rintracciabile già a quella età in quanto iniziavo a spostarmi da solo ogni tanto. Sinceramente in tutta questa storia la colpa mi sembra chiaramente della madre, che non ha saputo educare la figlia a dovere.

    • Tony Pacati

      Certo… la colpa e’ sempre dei genitori. In alternativa della società.
      Poi ci sono le influenze astrali sfavorevoli e il riscaldamento globale.
      Ma la vogliamo finire? Responsabilita’ personali. “MAI”, mi raccomando

      • danitkd93

        Stiamo parlando di una bambina di 12 anni non di una persona adulta e matura con una maturità psicofisica completa e formata. Ciò che quella ragazzina è, è la sintesi dei valori appresi in primis dai suoi genitori, poi dalle persone più vicine a lei (amici e familiari), poi dalla società che vede e che la circonda.

  • Marco

    Genitori che viziano troppo i bambini…