PIRATES OF THE CARIBBEAN: ON STRANGER TIDES

Aggiornamento a Windows 10 anche per le copie piratate, ma resteranno “non genuine”

Giuseppe Tripodi

Un dubbioso Jack Sparrow è qui con noi per fare un po’ di chiarimento su come funzionerà la politica degli aggiornamenti di Windows 10. Ieri è stato annunciato che l’update sarà gratuito anche per chi ha copie piratate del sistema operativo, ma quel che forse non era molto chiaro è che questo non implicherà l’ottenere una licenza regolare.

LEGGI ANCHE: Windows 10 sarà gratuito anche per chi utilizza copie pirata

Infatti, chi aveva crackato la propria copia dell’OS di Microsoft, potrà effettivamente aggiornare a Windows 10, ma anche dopo l’aggiornamento si ritroverà con una licenza “non genuina”. Inutile specificare, ovviamente, che in questo caso il sistema operativo non sarà supportato da Microsoft e non potrà ricevere diversi aggiornamenti, tra cui quelli di Microsoft Security Essentials.

Forse i pirati che stavano già festeggiando dovranno rimettere il tappo al rum.

Via: Paolo AttivissimoFonte: VentureBeat
  • Alessandro

    non ho capito assolutamente il senso di tutto ciò…uno che ha una copia pirata di un qualunque windows che difficoltà avrebbe a procurarsene una tale e quale di windows10? che necessità c’è di fare l’aggiornamento per vie “lecite”???

  • Daniele Bagaglini

    Capisco che Microsoft, per certi versi, ci vive di Windows ma gli annunci degli ultimi tempi, se per un verso sembrano vantaggiosi per gli utenti del sistema operativo, dall’altro snocciolano tutta una serie di cavilli utili soltanto a confondere le idee.

    • Microsoft in realtà vive più di Office e servizi che di Windows stesso, e certe sue “aperture” come questa un po’ lo confermano

      • Daniele Bagaglini

        Sono d’accordo. La linfa che alimenta gli introiti viene senz’altro dall’ambito professionale, dove i software e i servizi sono però legati a doppio filo col sistema operativo e queste mezze aperture oltre che testimoniare un cambiamento di strategia confermano che Microsoft non è così disponibile a mollare l’osso tanto facilmente. Quello che contesto è il clima un po’ confusionario della comunicazione che prima la spara grossa e poi rettifica con clausole e distinguo. Io non credo che abbiano ben chiaro quello che vogliono davvero farci con Windows e stiano più che altro sparando nel mucchio per vedere quel che succede.

  • nereus

    tanto mettetevi il cuore in pace, windows 10 sarà ad abobnamento annuale, nessuno avrà una copia definitiva di windows, quindi se ti dimentichi di scucire i soldi ti troverai ad accendere il computer e non poterlo sare perchè la tua licenzia è scaduata ahah. fottuta microsoft