I giochi mobile di Nintendo? C’è chi se li immagina così (foto)

Lorenzo Delli

La notizia dell’ingresso di Nintendo a fianco di DeNA nel settore del mobile gaming ha fatto rapidamente il giro del mondo: una mossa quella del gigante nipponico che potrebbe sembrare inaspettata, ma erano in realtà già un paio di anni che trapelavano indizi, dichiarazioni, smentite e voci di corridoio a riguardo di un interessamento nel settore mobile. I giochi che Nintendo ha intenzione di sviluppare, sfruttando le IP esistenti e creandone di nuove, offriranno comunque esperienze “ridotte” rispetto a quelle proposte sulle piattaforme proprietarie quali la Wii U e i vari DS.

LEGGI ANCHE: Nintendo svilupperà giochi mobile

Qualche giorno fa, prima ancora dell’annuncio di Nintendo e DeNA, i colleghi di PocketGamer si erano immaginati tutta una serie di giochi per smartphone e tablet dei generi più diffusi ispirati proprio ai personaggi e ai filoni più celebri dell’incredibile universo Nintendo. Un articolo profetico (che infatti è stato riproposto giusto ieri a seguito del comunicato stampa delle società) e forse piuttosto realistico, che vogliamo proporvi insieme ad una riflessione su ciò che effettivamente le due società potrebbero proporre sull’App Store di Apple e sul Play Store di Google (e chissà, magari anche sul Windows Phone Store).

Mario – Auto runner

Mario Auto Runner

Il simpatico e baffuto idraulico simbolo di Nintendo potrebbe essere tra i primi ad arrivare ufficialmente in mobile. E con tutta probabilità uno dei primi generi a cui le due società potrebbero affidarsi è proprio quello degli auto runner: una sorta di Rayman Fiesta Run o Jungle Run ma con le ambientazioni di Super Mario. Che poi è la stessa cosa fatta da SEGA con il nuovo Sonic Runners già disponibile in Giappone e in arrivo anche in occidente.

Donkey Kong – Tower Defense

Donkey Kong Kingdom Rush

Uno dei generi più in voga nel panorama del mobile gaming sarà senza dubbio sfruttato anche da Nintendo e DeNA. Potrebbe essere proprio il simpatico scimmione Donkey Kong e Diddy Kong a fare la sua comparsa in un titolo con meccaniche ispirate, ad esempio, a Kingdom Rush. Magari, nello stile del primissimo gioco dedicato a Donkey Kong, dovremo respingere ondate di scimmie decise a tutto per rapire la principessa Peach con un esercito capeggiato niente meno che da Mario!

The Legend of Zelda – Slash ‘em up

Zelda Fruit Ninja

Dio ce ne scampi, ma le IP di Nintendo potrebbero essere sfruttate anche per giochi casual che assolutamente niente hanno a che vedere con i format originali. Fruit Ninja è un gioco simpatico, divertente ed immediato, ma ci basta e ci avanza, non pensate?

Metroid – Sparatutto su binari

Metroid Star

Qui la situazione si potrebbe fare interessante: un Metroid su binari che possa comunque offrire una buona storia, sessioni tipiche degli sparatutto impegnative e divertenti e una grafica da titolo tripla A in stile Midnight Star. Ovvio, niente a che vedere con l’originale, ma ricordiamo che siamo pur sempre su una piattaforma diversa da quella da cui proviene Metroid, e Nintendo non vuole rubare vendite ed utenza ai suoi prodotti.

Kirby – Flappy Bird

Kirby Flappy Bird

Così come dobbiamo aspettarci running game, tower defense e puzzle RPG, anche titoli in stile Flappy Bird sono piuttosto papabili. Passatempi veloci, che richiedono poche settimane di sviluppo, e che magari offrono gameplay perfetti per le attese in coda alla posta. Kirby potrebbe diventare protagonista di uno di questi giochi.

Kid Icarus – Endless runner

Kid Icarus Subway Surfers

Uno dei generi più odiati eppure più giocati dall’utenza mobile: gli endless runner. Kid Icarus (e purtroppo anche Mario) si presterebbe benissimo ad un titolo facente parte proprio di questo genere.

Pikmin – Gestionale

Pikmin Clash of Clans

Il passaggio dagli strategici ai gestionali in stile Clash of Clans sembra (purtroppo per noi) quasi d’obbligo nel settore del mobile gaming, ed uno strategico come Pikmin potrebbe divenire facilmente il rappresentante del genere dei gestionali per Nintendo e DeNA.

Tra i nostri lettori c’è chi, dando uno sguardo a questa sorta di prospettiva futura, si metterà le mani nei capelli: è ovviamente difficile prevedere quello che succederà nei mesi successivi alla partnership tra Nintendo e DeNA e non è obbligatoriamente detto che le due società realizzeranno solo titoli estremamente semplici e ripetitivi nel tentativo di sfruttare il marchio e la sua celebrità senza sforzarsi più di tanto.

Nintendo è stata una delle ultime società a lanciarsi nel settore mobile, e si tratta di un’azienda che è divenuta tale proprio per la cura e per la passione che dedica ai prodotti che rilascia, e con tutta probabilità applicherà la stessa cura anche ai prodotti destinati a smartphone e tablet. Con questo non vi stiamo dicendo di dormire sonni tranquilli, ma di attendere questo autunno per toccare con mano i primi risultati di questa partnership. Aspettiamoci quindi una serie di titoli ispirati ai generi più diffusi (e anche apprezzati dal grande pubblico) ma non per questo di scarsa qualità o ingiocabili senza spendere cifre folli in acquisti in-app.

Fonte: PocketGamer