Apple WatchKit

No, non avrete bisogno di un Apple Watch per poterci sviluppare

Giuseppe Tripodi -

Nei giorni scorsi moltissimi sviluppatori si saranno trovati spiazzati nello scoprire che, per sottomettere un’app per Apple Watch per la pubblicazione, era necessario uno screenshot effettuato su un dispositivo fisico (e non sull’emulatore).

Infatti, eccetto alcune rare eccezioni, la maggior parte dei developer non avranno modo di testare le loro applicazioni sullo smartwatch della Apple, ma solo sul software che ne simula l’utilizzo. Questo, ovviamente, sarebbe stato controproducente, poiché avrebbe ridotto il numero di applicazioni disponibili il 24 aprile, giorno del lancio del dispositivo.

LEGGI ANCHE: Ecco i segreti costruttivi di Apple Watch

Per fortuna, questa condizione è stata rimossa quasi subito e, com’era lecito aspettarsi, è possibile sottomettere le app per la pubblicazione anche senza possedere un dispositivo fisico. In ogni caso, di seguito potete leggere la differenza tra le condizioni prima e dopo la modifica.

Via: 9to5Mac
  • Luca Vallerini

    Certo che sviluppare su iOS è veramente costoso…