Ubuntu Touch Meizu 14

Meizu MX4 Ubuntu Edition: quando il fascino supera l’arzigogolo (foto e video)

Nicola Ligas -

Al Mobile World Congress, Meizu ha finalmente portato l’ampiamente annunciato Meizu MX4 con Ubuntu, ovvero la versione con l’OS di Canonical del medesimo smartphone nato con Android.

LEGGI LA RECENSIONE: Meixu Mx4 con Android (foto e video)

L’emozione di poter finalmente stringere uno smartphone con Ubuntu, uno che sia anche fluido e funzionante (visto che le versioni passate non sempre erano perfette), non è indifferente, ed il sistema è anche elegante, rifinito e ricco di funzioni e potenzialità. In teoria sarà possibile installare tutte le app cui siamo abituati su Ubuntu Desktop anche su mobile, anche se ovviamente andranno un po’ adattate, ed una volta portato l’OS su tablet, sarà come avere un PC sempre a portata di mano.

I difetti? Al di là dei requisiti hardware, ovvero la pesantezza del sistema stesso, sui quali ancora non ci siamo fatti un’idea definitiva (ci sembra molto più leggero del passato, ma lo smartphone utilizzato è anche piuttosto potente), Ubuntu Touch è un po’ troppo “ginnico”: troppe gesture diverse, non sempre intuitive, e troppi passaggi / opzioni che l’utente meno smaliziato e “viziato” dalla relativa semplicità degli altri OS mobili potrebbe non gradire.

Canonical ci ha comunque abituati ad attendere e sperare, e questo Meizu MX4 con Ubuntu è una dimostrazione del fatto che non si tratta di speranze mal risposte.