qualcomm-snapdragon

E se Qualcomm avesse fatto un passo falso con lo Snapdragon 810?

Lorenzo Quiroli

Lo Snapdragon 810 era forse il SoC più atteso del 2015, dato che dopo il successo dello Snapdragon 800/801 (molto simili tra di loro) Qualcomm non aveva ancora rinnovato la propria offerta nella fascia alta, se non per un breve periodo con l’805, utilizzato da Nexus 6 e Note 4.

Ora che è arrivato però non ha destato alcuno stupore, anzi, molti sono preoccupati dalle voci circolate sul surriscaldamento termico del processore, che Qualcomm ha negato in ogni modo. A non essere d’accordo, ancora una volta, è David Ruddock, uno dei principali autori di AndroidPolice.

LEGGI ANCHE: Lo Snapdragon 810 non ha problemi? C’è chi non è d’accordo

Secondo quanto riporta David dall’MWC Qualcomm starebbe cercando di limitare i danni al minimo: nemmeno i partner dell’azienda sapevano che lo Snapdragon 820 sarebbe stato annunciato fino all’ultimo minuto e Qualcomm avrebbe addirittura convinto Peter Chou di HTC a cantarne le lodi sul palco.

Sempre secondo David, una delle aziende cha avrebbe dovuto utilizzare lo Snapdragon 810 ci ha rinunciato in favore dello Snapdragon 808, con architettura dual-core A57 e quad-core A53 che avrebbe dei core modificati rispetto all’810 con le ultime modifiche che l’azienda americana ha compiuto per evitare i problemi di surriscaldamento.

Potete crederci o meno, dato che non ci sono prove concrete di tutto ciò e finché non potremo provare uno smartphone con Snapdragon 810 paragonandolo ad uno della concorrenza (al momento la serie Exynos 7 octa a 14 nm di Samsung sembra essere il vero rivale) non potremo capire bene la situazione. Certo, se queste voci fossero confermate, sarebbe un bel problema per LG, Motorola, HTC e tutte le altre aziende (tranne Apple, Samsung e Huawei sono quasi tutte) che si appoggiano a Qualcomm per i SoC dei loro smartphone di punta.

Fonte: David Ruddock
  • Ho l’impressione che sarà un anno da ricordare per Qualcomm…

  • MeneS

    mi sa che hanno fatto casino a sto giro

  • Carmine Bourelly

    Secondo me il problema è che il mercato corre, i produttori escono con un top di gamma ogni 8 mesi e ovviamente non possono utilizzare lo stesso soc tra il modello precedente e il successivo.. qualcomm è costretta a correre ma di corsa le cose non si fanno bene..

    • veramente proponevano sempre lo stesso processore overclockato di anno in anno e con moduli aggiornati, l’810 è il primo “nuovo” processore che presentano, quindi di tempo ne hanno avuto e pure parecchio.

    • GattoMorbido

      qualcomm ha già pronto il successore del 810, quindi non sta arrancando.
      il problema è, piuttosto, che è davvero inutile rilasciare un top di gamma ogni 8 mesi quando con un medio gamma dell’anno scorso (leggi moto g) si fa tutto bene comunque.

      non rinnego il progresso ma ogni eccesso va reso con le dovute distanze.

      a questo punto devo dire che fa bene apple a rilasciare un modello all’anno (e un aggiornamento ogni anno scalato di 6 mesi)

      • Davide

        scusa ma qualcosa non mi torna:

        “è davvero inutile rilasciare un top di gamma ogni 8 mesi”
        “fa bene apple a rilasciare un modello all’anno”

        ho guardato le date di uscita della serie galaxy S (giusto per nominare la più blasonata) e praticamente e un rilascio all’anno……a meno che la tua frecciatina fosse rivolta a sony 😀

        • GattoMorbido

          con la prima frase mi rispondevo ad alessandro l
          con la seconda esprimevo il mio pensiero

          secondo me basterebbero 5/6 dispositivi all’anno per casa: 3 fasce di prezzo, uno con lo schermo piccolo e uno grande per ogni fascia.
          gli estremi sono apple (2) e samsung (infiniti)

          quindi samsung pecca per eccesso, anche se rilascia un top di gamma all’anno poi lo ripropone in infinite versioni.
          apple pecca per difetto perchè non riesce a coprire tutte le fasce del mercato.

          la più virtuosa?
          quando la trovo te lo dirò 😀

          • Davide

            ok chiarissimo 😛

            ci vorrebbe un mix tra motorola e sony…un top (stra-top, anche se non è proprio necessario) in variante compact 🙂 ed equivalente per le altre fasce
            sono decisamente d’accordo con te cmq 😛
            6 = win

  • Gianni Alberto Passante

    Mi sa che anche in questo samsung e Apple sono avanti. Io ho un note 4 con snap 805 che va che è una bomba, spero sinceramente per la concorrenza che è fondamentale che lo snap 810 sia un gran processore e che siano voci false perché darebbe ad s6 un vantaggio clamoroso nel mondo android

  • Luca

    Qualcomm non ha fatto, ha fatto un grosso passo falso, tutti i nuovi soc non sono all’altezza di quelli precedenti e MTK ne sta approfittando così come gli altri produttori

  • fioint

    Qualcomm ultimamente incappa spesso in figuracce. Ricordatevi che lo Snapdragon 805 doveva essere montato da tutti gli smartphone partner in uscita nel 2014 e poi alla fine è uscito solo in autunno. Lo snapdragon 801 è stata solo una trovata commerciale per far passare per nuovo un chip della seconda metà del 2013 infatti le differenze con l’800 sono nulle. Poi comunque se qualcomm perde samsung è nella cacca fino al collo visto che Samsung ha quasi il monopolio del mercato android.

  • sbiki85

    Ho sempre pensato all’810, Soc con cpu standard non modificata da qualcomm, come ad una pezza in attesa del vero lavoro finito ossia l’820.. Progettare una cpu armv8 non deve essere un lavoro semplice e veloce.

  • edivad98

    Se Qualcomm ha fatto un passo falso a sto giro Samsung non ha davvero rivali

  • 992nonsense

    Ha floppato. Meglio snap 400.

  • pesius

    a me piaceva l’approccio iniziale di motorola: potenza q.b. e tanta intelligenza

  • Andrea Marras

    quando si parlava che Samsung avrebbe forse messo un soc proprietario ed io dissi che qualcom avrebbe tirato fuori un soc nuovo per riparare al 810… prevedo il futuro!