Huawei non ha paura dei competitor cinesi: l’obiettivo è Apple

Giuseppe Tripodi

Huawei è uno dei grandi nomi protagonisti di questo MWC, presentando diversi dispositivi interessanti tra cui l’atteso Huawei Watch, indubbiamente uno degli smartwatch più belli del panorama Android Wear.

In una lunga intervista concessa al Wall Street JournalRichard Yu, direttore della divisione consumer di Huawei, ha commentato a proposito delle altre aziende del mercato mobile, e non si è risparmiato aspre critiche ad alcuni dei più importanti competitor del mercato asiatico. Secondo Yu, Lenovo è troppo impegnata a puntare sul marketing e le vendite, piuttosto che all’innovazione e per questo non rappresenta un reale avversario. Per quel che riguarda Xiaomi, che recentemente si era giocata il titolo di terzo più grande produttore al mondo, Yu ha minimizzato sulla MIUI, sostenendo che “non è un granché”.

LEGGI ANCHE: Huawei dichiara: vogliamo battere Samsung

Come forse ricorderete, Huawei non è nuova a questo genere di dichiarazioni coraggiose e anche in passato aveva dimostrato di voler puntare in alto: in quest’intervista concessa al MWC, Richard Yu ha spiegato che secondo lui HTC e LG possono essere facilmente messe da parte e i veri competitor sono quelli che dominano il mercato occidentale, in particolare Samsung e Apple.

A proposito dell’azienda coreana, commentando prima della presentazione di Galaxy S6 e basandosi sui rumor dei giorni precedenti, Yu aveva dichiarato che secondo lui il nuovo top di gamma di Samsung “non sarà troppo competitivo”.

In tutta l’intervista, Richard Yu ha evidentemente sparato in alto, dimostrandosi piuttosto sprezzante e sicuro delle proprie risorse: Huawei è certamente un’azienda in rapida ascesa, voi pensate che abbia esagerato o vi trovate in linea con le sue dichiarazioni?