Qualcomm Snapdragon 820 ufficiale: intelligente e sicuro

Lorenzo Quiroli

Qualcomm è pronta per l’MWC nel quale dimostrerà alcune nuove tecnologie che vedremo sui nostri futuri smartphone (Windows Phone e Android). A dominare la scena è lo Snapdragon 820, il prossimo SoC di punta dell’azienda che vedremo probabilmente sui top di gamma che verranno presentati tra un anno, mentre sarà già su dispositivi di riferimento per sviluppatori nella seconda metà di quest’anno. Avrà un processore produttivo da 14 o 16 nm (FinFET) con architettura a 64-bit Qualcomm Kyro.

La piattaforma Zeroth, supportata inizialmente solo dallo Snapdragon 820, porterà la computazione cognitiva sugli smartphone, rendendoli in grado di imparare a seconda delle situazioni e dell’esperienza. Lo smartphone potrà adattare il volume a quello dell’ambiente circostante in maniera automatica, scatterà migliori foto e ci permetterà di trovarle grazie alla capacità di identificare gli oggetti presenti, ci proteggerà da minacce di tipo malware e sarà sempre a conoscenza dell’ambiente che ci circonda grazie a sensori always-on.

LEGGI ANCHE: MediaTek vi lascerà condividere l’hardware tra dispositivi

Infine, Qualcomm ha pensato anche alla sicurezza con Sense ID, che permette di realizzare uno scanner per le impronte digitali 3D ad ultrasuoni: la novità è rappresentato dal fatto che può riconoscere la vostra impronta anche attraverso vetro, metallo o altre superfici oltre ad essere ancora più sicuro grazie alla capacità di rilevare anche pori della pelle, difficilmente imitabili. Sense ID diventerà già nei prossimi mesi, dato che alcune compagnie stanno già testando questa tecnologia.