Yosemite Photo 2

Ecco la nuova app Photo per Mac (foto)

Giuseppe Tripodi

Se oltre un iPhone possedete anche un Mac, con ogni probabilità avrete aggiornato da tempo a Yosemite, l’ultima versione del sistema operativo desktop di Apple che somigliava già molto a iOS.

Con un prossimo aggiornamento dell’OS, già arrivato agli sviluppatori, ci sarà una sostanziale novità nell’applicazione per la gestione delle immagini, che da iPhoto si passerà a chiamarsi semplicemente Photo ed essere sincronizzata con iCloud, proprio come su iPhone e iPad.

Come potete vedere dall’immagine in alto, a primo impatto non sembra cambiare molto rispetto alla versione precedente, ma in realtà sotto il cofano ci sono diverse novità. Mentre l’aspetto mantiene i precedenti canoni estetici, con un design flat e l’ormai consueta barra traslucida, le foto adesso sono posizionate per ottenere un effetto edge-to-edge, senza alcuno spazio bianco intorno. Inoltre, qualora le somiglianze con iOS non fossero abbastanza, potrete notare che anche le icone adesso sono quelle del sistema operativo mobile di Apple, com’è evidente dal tasto per la condivisione in alto a destra.

Yosemite Photo 6

Di default le foto sono raggruppate a seconda delle occasioni dello scatto in un tab chiamato “Moments” (come il vecchio “Eventi” di iPhoto), ma con un pinch to zoom si può passare a raggruppamenti divisi per data.

Migliorato anche lo strumento per la modifica delle foto: non sarà Photoshop, ma include diversi comodi tool per qualche aggiustamento al volo: auto-miglioramento. rotazione, ritaglio e filtri. Se, comunque, non siete fan degli effetti in stile Instagram, nella sezione “Adjustments” troverete tanti altri altri valori su cui poter lavorare.

Yosemite Photo 5

Infine, una tra le più grandi novità è certamente l’integrazione con iCloud: con questo nuovo software, ogni modifica che effettueremo alla foto verrà sincronizzata con il nostro account e ce la ritroveremo immediatamente (o quasi) anche sui nostri dispositivi con iOS (e vice versa, ovviamente).

Tirando le somme, si tratta di un grande aggiornamento che lavora all’insegna dell’unificazione tra iOS e OS X e porta tante gradite novità per un software già ottimo. Gli sviluppatori si stanno già divertendo con questa versione di Foto, ma noi normali utenti potremo apprezzarla solo tra qualche mese, in primavera.

Via: Engadget