App Store Hangzhou

Apple potrebbe consentire al governo cinese di ispezionare gli iPhone per ragioni di sicurezza

Giuseppe Tripodi -

Negli ultimi giorni abbiamo spesso letto notizie relative al successo che i prodotti Apple stanno avendo nel mercato cinese: secondo gli analisti l’azienda di Cupertino è diventato il primo rivenditore in Cina, dove sta spedendo più iPhone che negli Stati Uniti.

LEGGI ANCHE: Apple domina le vendite in Cina: spediti più iPhone che negli USA

Tuttavia, è noto che il governo cinese non sia esattamente tra i più liberali e, secondo quanto riportato, prima di approvare la vendita dei dispositivi Apple nel paese abbia preteso di verificare che iPhone e iPad non contenessero backdoor per inviare i dati degli utenti al governo statunitense (né altrove).

Secondo le voci che sostengono questa ipotesi, Tim Cook avrebbe accettato la condizione in un incontro tenutosi lo scorso anno con Lu Wei, direttore dello State Internet Information Office.

Se la teoria si rivelasse veritiera, implicherebbe che il governo cinese sta monitorando iOS per verificare che gli USA non possano trarre alcun beneficio politico dalla vendita dei prodotti Apple in Cina.

Via: Phone Arena