Smart Trap

Anche la caccia ai topi diventa smart con le trappole Anticimex

Giuseppe Tripodi

Siamo iniziando ad abituarci all’idea di essere circondati da oggetti “intelligenti”: comuni elettrodomestici che anche le nostre nonne utilizzavano diventano sempre più tecnologici grazie a nuove interazione con lo smartphone e sistemi di domotica.

LEGGI ANCHE: iHome è una presa smart per dialogare con la propria casa tramite Siri

Se, nonostante tutto, vi sembra ancora strano pensare che anche una trappola per topi possa diventare smart, iniziatevi ad abituare all’idea: Anticimex, infatti, ha appena annunciato le sue Smart Trap.

Si tratta di congegni per catturare i roditori che spiccano per ecosostenibilità e tecnologia: alimentate da pannelli solari, non utilizzano alcuna sostanza tossica e, una volta intrappolato l’indesiderato ospite ce lo comunicano tramite SMS o email.

Se avete problemi con roditori in giro per casa o nel giardino e volete trovare una soluzione moderna e funzionale, vi consigliamo di dare un’occhiata al sito ufficiale di Anticimex e leggere il comunicato stampa di seguito.

Caccia al topo, addio. Da Anticimex le trappole intelligenti che eliminano il problema con uno smartphone 

Trappole “green” alimentate da pannelli solari e soprattutto “smart”, capaci di avvertirci delle catture in tempo reale, con un SMS o un’email, e quindi di avere sempre sotto controllo l’area monitorata

Milano, 28 gennaio 2015 – Sms in arrivo: topo individuato, intrappolato ed eliminato! Catturare ratti e topi con una sim, senza muovere un dito, sembra impossibile eppure, da oggi, si può. L’ultima frontiera della derattizzazione passa infatti per trappole “green” alimentate da pannelli solari e soprattutto “smart”, capaci di avvertirci delle catture in tempo reale, con un SMS o un’email, e quindi di avere sempre sotto controllo l’area monitorata. Un modello che ha trasferito ed esteso al controllo degli infestanti i know how e le innovazioni tecnologiche dei più moderni sistemi di antifurto. Questa tecnologia arriva ora in Italia grazie ad Anticimex, azienda internazionale specializzata nel Pest Control e nei servizi di igiene e ambientali.

Negli ultimi anni sono sempre più frequenti i casi di avvistamenti di roditori per le vie dei centri urbani, nei parchi pubblici, ma anche nei giardini, negli uffici e nelle abitazioni degli italiani costretti a combattere con questi “inquilini” indesiderati. Una situazione di emergenza ampliata anche a causa della spending review che ha costretto i comuni italiani a ridurre drasticamente le disinfestazioni pubbliche.
Questi roditori, sfruttando soprattutto la loro capacità di adattarsi agli ambienti più disparati e di riprodursi a velocità quasi sorprendenti, hanno colonizzato in massa le nostre città rappresentando un rischio per la salute dell’uomo. Molto spesso infatti ratti e topi sono affetti da una varietà di agenti patogeni e parassiti che possono essere trasmessi agli esseri umani. Da qui la necessità di risolvere il problema in maniera definitiva, rapida e sicura.

Il Progetto Smart – dichiara Dino Gramellini, Direttore Tecnico di Anticimexè la nuova frontiera digitale per il controllo degli infestanti. Si tratta di trappole green che non usano sostanze tossiche e che sono in grado di dialogare con noi. In pratica, ci avvertono quando c’è un passaggio e una cattura, ovvero ogni volta che c’è un intruso in casa o nel giardino.

Il dispositivo effettua un controllo elettronico mediante trasferimento dei dati GPRS al programma di gestione e ai telefoni avvertendoci della presenza del roditore, risolvendo il problema e poi rassicurandoci dell’avvenuta cattura”.

 

Il Progetto Smart di Anticimex prevede un sistema di cattura a 360° che non trascura nessun ambiente domestico o cittadino, di superficie o sotterraneo. Esistono infatti tre diversi tipi di tecnologie: le Smart Trap di superficie, installabili all’interno delle abitazioni o di qualsiasi edificio, ma anche nei giardini e nei cortili; quelle sotterranee, Smart Drain Trap, impiegate all’interno del sistema fognario sia pubblico che privato e, infine, i sistemi Smart Trap Sensor che fungono invece da rilevatori in grado di comunicare il passaggio dei roditori, utilissimi per posizionare le trappole nei luoghi strategici.

“La nuova frontiera che stiamo percorrendoconclude Gramellinioltre a prevedere l’uso di macchine particolarmente adatte per chi ha bambini o animali domestici, data la totale assenza di esche tossiche, garantisce un’informazione completa 24 ore su 24 per assicurare la massima riuscita d’intervento senza stress e impiego di tempo. Per chi, infatti, non voglia ricevere l’sms di avviso e sentirsi completamente libero dal problema, Anticimex raccoglierà i dati e verificherà l’efficacia del servizio. Per la prima volta, infatti, grazie a questi nuovi dispositivi in grado di autogestirsi, il cliente finale non avrà più il pensiero di dover eliminare fisicamente i ratti e i topi catturati”.

 

Per tutte le informazioni sul servizio visitare il sito www.anticimex.it