Joe-Belfiore-shows-a-sneak-peek-of-Windows-10-Technical-Preview

Windows 10: evento Microsoft in 10 punti

Giuseppe Tripodi

Ieri Microsoft ha tenuto un evento in cui ha annunciato il suo prossimo sistema operativo, Windows 10. Insieme al nuovo sistema operativo sono state annunciate tante novità software e due chicche hardware che faranno la felicità di tutti gli appassionati. Andiamo a ripercorrere tutto ciò che abbiamo visto ieri riassumendo il tutto in 10 punti.

LEGGI ANCHE: Tutte le novità di Windows 10 mostrate nel video ufficiale di Microsoft

Nuovo stile, vecchio Start

Windows 10 PC

L’interfaccia introdotta in Windows 8 non era stata accolta troppo bene dal mercato desktop: si aveva l’impressione di trovarsi davanti ad un OS pensato solo per tablet, troppo macchinoso da utilizzare su PC. La nuova versione del sistema operativo sarà per certi versi un tuffo nel passato, con il ritorno del caro, vecchio tasto Start e la barra delle applicazioni in basso: tutto questo, però unito a tanti nuovi accorgimenti. Troviamo un nuovo Action Center in stile Android che ci fa accedere velocemente alle impostazioni (Wi-Fi, Bluetooth, etc) e la modalità Continuum che ci permette di passare dall’interfaccia mobile a quella desktop quando colleghiamo una tastiera (nel caso stessimo usando Windows 10 su un tablet).

Windows 10, Windows 10 ovunque!

Windows 10 One

L’intento di Microsoft con questa nuova release è realizzare un sistema operativo che giri su qualsiasi dispositivo, PC, tablet e smartphone. Per far trionfare l’idea di coerenza l’interfaccia sarà molto simile su tutte le piattaforme, le notifiche sono sincronizzate su tutti i dispositivi, Skype su smartphone è integrato nel client dei Messaggi e l’universalità delle applicazioni potrebbe spingere i grandi assenti a sviluppare software per Windows. L’idea di un’unica app che gira ovunque è davvero allettante per tutti i developer.

Cortana chiacchiera anche su desktop

Cortana smartphone desktop

L’assistente vocale di Microsoft arriva anche su desktop per rispondere alle nostre domande, siano esse poste vocalmente o digitate come query. Oltre a quanto abbiamo già visto su Windows Phone, Cortana sarà anche il punto di partenza per cercare documenti, applicazioni (installate e non) e, in ogni caso, sarà sempre presente accanto al tasto Start per aiutarci nelle nostre ricerche. Su mobile sarà integrato nell’applicazione delle mappe, ricordandoci anche dove abbiamo parcheggiato l’auto.

Windows 10 sarà gratuito

windows-10-freeupgrade

Era tutt’altro che scontato ma, in realtà, ci speravamo tutti che dopo Apple anche Microsoft si adattasse alla politica degli aggiornamenti gratuiti. Così effettivamente è stato: Windows 10 sarà disponibile gratuitamente per il primo anno per tutti gli utenti che hanno Windows 8.1, Windows Phone 8.1 e persino Windows 7. Non è ancora chiaro quanto si pagherà trascorsi i 12 mesi dal lancio, ma speriamo vivamente che nessuno si lascerà scappare l’occasione di aggiornare immediatamente.

Office per mobile sarà davvero funzionale

Office per Windows 10 1

Non è banale riprogettare un’intera suite per l’ufficio ottimizzandola per i controlli touch, ma Microsoft c’è già riuscita. Due volte. Office per Android e iOS è infatti già disponibile da alcuni mesi e certamente il colosso di Redmond non aveva intenzione di lasciare orfano il suo stesso sistema operativo mobile. La nuova versione di Office per Windows 10 è stata mostrata ieri su smartphone e, anche in questo caso, l’interfaccia riprende la UI per la versione desktop, ottimizzandola l’utilizzo su display più piccoli.

Internet Explorer è morto, lunga vita a Project Spartan

Project Spartan 5

Non sappiamo in realtà quale sarà il nome della prossimo browser Microsoft (nome in codice Project Spartan), ma ci piace pensare che questa sia la fine di Internet Explorer per come lo conosciamo. Motore di render completamente nuovo, note e commenti sulle pagine web, supporto completo per gli appunti con stylus e una nuova modalità per la lettura sono solo alcune delle nuove funzionalità che ci attendono nel prossimo software per la navigazione di Microsoft. Non può mancare, ovviamente, l’integrazione con Cortana: l’assistente vocale è presente su Project Spartan ed è pronto a proporci proprio la pagina web con la soluzione che stavamo cercando.

Il grande ritorno di OneDrive

OneDrive Musica

Tante novità anche per OneDrive che, sebbene non abbia avuto una presentazione dedicata, è sempre stato al centro dell’attenzione e si prepara ad essere al centro di parecchie novità. Caricando una foto sul cloud di Microsoft questa verrà migliorata automaticamente, i documenti saranno sincronizzati tra tutti i dispositivi e OneDrive potrà accogliere la musica e farcela ascoltare in streaming.

PC is the new Xbox

PC Xbox

Tra i videogiocatori c’è sempre stata l’eterna battaglia tra PC e console: Microsoft evidentemente vuole che ci amiamo tutti e porta alcune funzioni del mondo Xbox direttamente sui nostri desktop. In particolare, dal nostro computer potremo accedere a tutte le funzionalità di Xbox Live, vedere le classifiche e gli achievements e chattare con i propri contatti.

La TV touchscreen gitante di Microsoft

Surface Hub

Surface Hub, 84″ (ottantaquattro pollici!) di gioia in 4K tutto da toccare. Questo nuovo, incredibile dispositivo di Microsoft include fotocamere, altoparlanti, microfoni, Bluetooth, NFC e un sorprendente display touchscreen 84″ in 4K pensato per essere utilizzato con le stylus. Se vi state domandando a chi mai potrà servire questo concentrato di tecnologia, non avete fatto i conti con i consigli di amministrazione che saranno felici di adottare un prodotto del genere nelle loro sale riunioni, per videoconferenze multiple e tanto altro.

Microsoft HoloLens, il visore più fantascientifico di sempre

Ci piacerebbe rinchiuderci nei nostri ricordi infantili fatti di Help me Obi Wan proiettati da un robot, ma la verità è che la fantascienza è sempre più vicina. HoloLens è un visore per la realtà aumentata grazie al quale potremo calarci in un mondo composto di ologrammi che interagiscono col nostro mondo. Questo incredibile hardware, una volta indossato, ci consentirà di proiettare strumenti, video e persino giochi direttamente nel nostro salotto di casa, grazie alla possibilità di mappare il mondo intorno ed interagire con esso. Sicuramente, almeno all’inizio, sarà ben lontano dal video qui in alto, ma le potenzialità sono davvero enormi.

Via: The Verge