Apple QuickTake 200

Apple brevetta una action camera controllabile da smartwatch

Giuseppe Tripodi

Quella che vedete nell’immagine in anteprima è la QuickTake 200, fotocamera Apple del 1996 che ovviamente non ha nulla a che vedere con il brevetto di cui vi parleremo in questo articolo. L’oggetto che ci aspetteremmo di vedere leggendo il documento depositato all’USPTO sarà verosimilmente molto più piccolo, in quanto si tratta di un’action camera con connettività wireless e azionabile da un dispositivo indossato al polso.

Non pensate, comunque, che il tutto sia nato appositamente per trovare nuove funzioni all’Apple Watch: il brevetto, infatti, era stato originariamente depositato da Kodak nel 2012, ma la proprietà intellettuale era stata successivamente venduta all’azienda di Cupertino l’anno seguente.

Il documento descrive un dispositivo con più sensori per lo scatto, grazie ai quali riuscirebbe a catturare un’angolo di visuale più ampio; la fotocamera, inoltre, includerebbe diversi punti per collegare treppiedi e altri accessori per montarla su automobili e quant’altro.

brevetto Action Camera Apple GoPro

Il brevetto, come potete vedere nell’immagine qui in alto, fa esplicitamente riferimento alla GoPro HD Hero2 come esempio di prodotto simile, tanto che nella giornata odierna le azioni della GoPro sono andate a picco in borsa, perdendo quasi 12 punti percentuali.

Quel che distinguerebbe l’action camera della Apple dalla concorrenza, comunque, potrebbe essere un dispositivo da polso collegato via wireless tramite il quale avviare gli scatti.

In ogni caso, gli investitori della GoPro probabilmente hanno meno del previsto di cui preoccuparsi: sono molti i brevetti Apple che non hanno mai portato ad un prodotto effettivamente lanciato sul mercato e, proprio per questo, non è detto che vedremo questa action cam nel prossimo futuro.