Apple politiche di rimborso

Apple intercetta gli utenti che abusano delle politiche di rimborso

Giuseppe Tripodi

Come abbiamo riportato ieri, le nuove politiche di recessi di Apple potrebbero essere utilizzate a scopi fraudolenti dato che, una volta ottenuto il rimborso, le applicazioni rimangono comunque sia sui nostri dispositivi che su iTunes.

LEGGI ANCHE: Apple, è adesso possibile ottenere i rimborsi entro 14 giorni

Per fortuna l’azienda di Cupertino aveva previsto la possibilità che il sistema venisse utilizzato a scopi fraudolenti e ha già preso contromisure per evitare che i malintenzionati abusino dei rimborsi.

Ad un utente che ha provato a scaricare una dozzina di app chiedendo successivamente il rimborso ad Apple, è apparso il pop-up che vedete in alto che lo avvisa che una volta completato l’ordine sarà impossibile annullare l’acquisto. L’utente in questione è riuscito a farsi rimborsare dall’azienda di Cupertino 25$ su un totale di 40$ spesi.

Le eccezioni al diritto di recesso sono comunque previste dalla normativa europea a cui Apple si è adeguata il mese scorso, motivo per cui era davvero improbabile che la società californiana non prendesse alcun provvedimento per gli utilizzi fraudolenti.

Via: IDownloadBlog