The Interview

Sony ha ripiegato su BlackBerry durante l’hacking

Giuseppe Tripodi

Continua a far discutere di sé The Interview, film prodotto da Sony e divenuto famoso principalmente a causa degli attacchi di pirateria informatica che ne hanno sabotato la distribuzione.

La trama della commedia verte su due giornalisti incaricati di assassinare il leader nordcoreano Kim Jong-un e, nonostante il governo di Pyongyang abbia negato, ancora in molti sostengono che dietro le operazioni di hacking ci sia la firma della Corea del Nord.

LEGGI ANCHE: The Interview arriva finalmente su iTunes

A proposito della vicenda, oggi il New York Times e il Wall Sreet Journal rivelano che i dipendenti dell’azienda giapponese sono stati costretti a limitare il numero di operazioni telematiche: ad esempio, la notizia dell’hacking è stata fatta circolare tramite una catena di telefonate e i gli stipendi sono stati pagati tramite assegni, invece del normale trasferimento di denaro sui conti bancari.

Inoltre, per evitare che le email venissero intercettate, Sony ha tirato fuori dei vecchi BlackBerry aziendali per poter utilizzare la posta elettronica, dato che questi smartphone utilizzano i propri server per inviare e ricevere email.

La situazione, che in breve tempo ha portato i federali e un team di sicurezza informatica FireEye a occuparsi da vicino della vicenda, in un primo momento era stata sottovalutata, tanto che l’amministratore delegato di Sony Entertainment aveva dichiarato che il tutto si sarebbe risolto nel giro di 24-36 ore lavorative.

Dopo una prima decisione di non distribuire il film che aveva portato molte critiche alla società che in questo modo si sarebbe piegata al volere dei terroristi, The Interview è adesso disponibile su iTunes, Play Store e diversi altri circuiti, oltre ad essere stato proiettato in alcuni cinema indipendenti negli USA. Attualmente il team di FireEye non è ancora sicuro che i sistemi di Sony siano tornati al sicuro al 100%, ma comunicano che la situazione potrebbe tornare stabile nel corso delle prossime settimane.

Via: Engadget