Foxconn

Una telecamera nascosta svela pessime condizioni per chi assembla gli iPhone (video)

Giuseppe Tripodi -

Non è la prima volta per Apple trovarsi al centro di polemiche circa le condizioni lavorative di chi assembla i suoi prodotti. Già diversi anni fa l’azienda di Cupertino aveva promesso di prestare maggiore attenzione alla situazione dei lavoratori, in seguito a diversi suicidi verificatosi nelle fabbriche cinesi della Foxconn.

LEGGI ANCHE: Foxconn produrrà i display in vetro zaffiro per i prossimi iPhone?

Purtroppo, una telecamera nascosta ha rivelato in un servizio della BBC che anche le condizioni delle fabbriche Pegatron non sono delle migliori: oltre 60 ore settimanali di lavoro per i dipendenti, che non possono rifiutarsi di fare turni notturni e arrivano ad addormentarsi durante le brevi pause per l’estrema stanchezza.

Il video di seguito riassume quanto svelato dalle riprese, che mostrano le pessime situazioni degli operai taiwanesi.