Apple Watch developer landing

Da oggi gli sviluppatori possono creare app per Apple Watch grazie a WatchKit

Giuseppe Tripodi -

Non è ancora disponibile sul mercato e non lo sarà prima del prossimo anno: tuttavia, se volete cimentarvi con lo sviluppo di applicazioni che si interfacciano ad Apple Watch, da oggi potete farlo grazie a WatchKit, nuovo framework introdotto con l’SDK di iOS 8.2.

Con questo nuovo software i developer saranno in grado di realizzare app per iPhone che comunicano con lo smartwatch di Cupertino. Non parliamo quindi di software nativo che gira direttamente sull’orologio: la possibilità di sviluppare applicazioni del genere arriverà a 2015 inoltrato.

Grazie a WatchKit, le app possono interagire con l’Apple Watch in tre modi: il primo è tramite una Watch App, che ha la propria interfaccia e che presenta un certo numero di funzionalità. È possibile poi aggiungere una pagina alla schermata Glances, con informazioni da consultare al volo (ad esempio risultati sportivi e titoli delle notizie); infine gli sviluppatori possono creare delle notifiche interattive, tramite le quali rispondere ai messaggi o eseguire azioni anche più complesse.

WatchKit esempi

LEGGI ANCHE: Un video messaggio agli Apple Store rivela che Apple Watch arriverà in primavera

Il nuovo SDK ci rivela che le due varianti di Apple Watch (da 1,5″ e 1,65″) avranno anche due risoluzioni diverse, rispettivamente di 272 x 340 pixel e 312 x 390 pixel; tuttavia, secondo la documentazione di Apple, questa differenza non cambierà molto agli sviluppatori.

La società di Cupertino ha già iniziato a collaborare con alcune importanti aziende che stanno realizzando la loro applicazione per lo smartwatch della mela: parliamo di grandi nomi del settore quali ESPN, American Airlines e Instagram.

Con il rilascio di WatchKit siamo un passo più vicini ad Apple Watch, che però rimane ancora un prodotto che non possiamo testare con mano: secondo le ultime voci, sarà in commercio (almeno negli Stati Uniti) a partire dalla primavera 2015.

Via: The Verge

Fonte: Apple