sad finder

WireLurker: dalla Cina il primo malware che infetta dispositivi iOS, anche senza jailbreak

Giuseppe Tripodi -

I dispositivi iOS sono sempre stati considerati sinonimo di sicurezza e spesso gli utenti hanno pensato che i loro iPhone e iPad fossero completamente immuni da software indesiderati. Questo, finora, è sempre stato più o meno vero ma un nuovo malware proveniente dalla Cina ha messo in crisi le certezze degli utenti Apple, WireLurker.

Il codice malevolo sembra sia partito da Maiyadi, uno store alternativo per le applicazioni per Mac OS X su cui sono presenti circa 400 software infetti, scaricati più di 356.000 volte. Una volta che il computer viene infettato, il malware si trasmette ai dispositivi iOS connessi tramite USB.

Sugli iPhone su cui non è stato effettuato il jailbreak, WireLurk non fa altro che installare un’applicazione per i fumetti: il malware rappresenta comunque la prima reale minaccia esterna sui dispositivi iOS con firmware non modificato.

LEGGI ANCHE: Problemi di crash per iPhone 6 e iPhone 6 Plus da 128 GB

Apple ha dichiarato di aver già risolto il problema aggiornando da remoto la lista di software identificati come programmi indesiderati su Mac OS X e ha ricordato, come sempre, che non è buona norma installare applicazioni da fonti non verificate.

Via: The Verge