Ultrascope

Per avere un telescopio bastano una stampante 3D e un Lumia (video)

Giuseppe Tripodi -

Si chiama Ultrascope ed è il sogno di un (ex) bambino di dieci anni che diventa realtà. Il bimbo in questione si chiama James Parr che, dopo essere cresciuto a sufficienza, ha iniziato a lavorare a Microsoft ed ha progettato il primo telescopio realizzato interamente grazie alla stampa 3D.

Per far funzionare il tutto c’è bisogno anche di uno smartphone, ad esempio il Nokia Lumia 1020 con la sua fotocamera da 41 megapixel: una volta assemblato, questo gioiellino è alto 1 metro e ha una base ampia 65 centimetri.

LEGGI ANCHE: Al mondo ci sono più dispositivi mobili che persone

Con l’idea che sempre più persone potranno utilizzare i propri dispositivi per scattare foto spaziali, James Parr ha fondato la Open Space Agency: attualmente l’Ultrascope è ancora in fase beta, ma presto sarà possibile scaricare il progetto per stampare effettivamente il telescopio.

Il progetto continuerà con altri modelli già previsti: se ne può seguire lo sviluppo sui social tramite l’hashtag #MakeItHappen, mentre per qualche altra informazione vi lasciamo alle parole di James e al video di seguito.

Fonte: Nokia