Hyundai al lavoro sull’accensione dell’auto con NFC

Emanuele Cisotti

Le migliori implementazioni migliori di NFC ad oggi sono quelle relative all’utilizzo dello smartphone come sostituto di qualcos’altro che portiamo sempre con noi. Come il portafoglio o le chiavi. E se per le chiavi avevamo già visto qualcosa per gli alberghi, perché non applicare lo stesso principio anche alle auto?

È quello che sembra stia facendo Hyundai, in collaborazione con Broadcom. Si parla di un sistema che permetterà all’utente di avviare il veicolo con l’imposizione in un preciso punto del cruscotto del proprio smartphone. Oltre a utilizzarlo come chiave quindi, potremo anche sfruttare questa caratteristica per far riconoscere all’auto quale guidatore è entrato in auto, impostando condizioni personali, come la regolazione della climatizzazione, dello stereo o la posizione del sedile.

Fonte