yahoo-mail-logo

Nokia ha venduto più di 2 milioni di Lumia nel primo trimestre 2012

Nicola Ligas

Nokia è sempre più il portabandiera di Windows Phone, e questo in fondo non stupisce nessuno; ciò che ci fa piacere constatare è però il fatto che le vendite dei suoi smartphone Lumia procedono spedite, come già confermato da altri recenti dati sul resto della piattaforma.

Due milioni Lumia sono stati venduti tra gennaio e marzo scorsi, a un prezzo medio di circa 220€; ma se da una parte le vendite degli smartphone Windows Phone dell’azienda iniziano a salire, dall’altra le cose non vanno bene per Nokia in generale.

Con “solo” 83 milioni di cellulari venduti in totale nel Q1 2012, l’azienda è calata del 27% rispetto al trimestre precedente, nel quale erano stati acquistati 113,5 milioni di suoi modelli, e anche prendendo come termine di paragone il Q1 del 2011 le cose non sono certo rosee, con un calo del 23,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il CEO dell’azienda, Stephen Elop, ha ammesso che le cose non vanno bene (difficile fare altrimenti), ma quel che è certo è che per Nokia Windows Phone rappresenta al momento solo una piccola parte delle sue entrate, e per di più compete su un segmento di mercato dove la concorrenza è molto agguerrita, lasciando tra l’altro fuori le fasce più economiche e, in un certo senso, anche quelle strettamente high-end, perché manca un modello che sia un punto di riferimento come l’iPhone per Apple o la serie Galaxy S per Samsung. Questo è ciò che vorrebbero essere i Lumia per Nokia, ma è chiaro che il loro successo è legato a filo doppio a quello degli altri prodotti dell’azienda, che non sembrano più competitivi sul mercato come un tempo, anche per colpa del sempre maggior numero di smartphone Android ad un prezzo orbitante sui 100€, che vanno direttamente a rosicchiare fette importanti di mercato agli altri modelli dell’azienda finlandese.

Fonte: Fonte