Terraria

I tablet Windows 8 a 300$ vogliono dare filo da torcere anche all’iPad

Nicola Ligas

Il 2012 sarà probabilmente un anno cruciale per il mercato dei tablet, segnato dall’avvento dell’iPad 3 con la sua altissima risoluzione, dalle mai paghe tavolette Android e, non da ultimo, dall’arrivo di Windows 8, il primo sistema operativo che dovrebbe coniugare fisso e mobile come nessuno mai, che nella sua incarnazione per processori ARM abbiamo visto si chiamerà Windows RT.

Secondo le solite fonti bene informate, i tablet più accessibili con questa versione dell’OS costeranno 300 dollari o anche meno, mentre anche Intel punta ad una cifra di partenza analoga. Windows RT non sarà comunque una versione “castrata” dell’OS di Redmond, e avrà anche Word, Excel e PowerPoint tutti in versione Standard.

Tra i produttori accreditati da Microsoft figurano: HP, Dell, Lenovo, Acer, Asus e Toshiba, tutta aziende con un certo bagaglio di esperienza nel settore, derivante loro da Android, con Acer e Lenovo in pole position per i modelli più economici.

Inutile dire che, se i prezzi fossero mantenuti, ritrovarsi un tablet a 300 dollari con già preinstallato anche Office non sarebbe certo un cattivo affare, e di certo per intaccare un mercato già saturo di prodotti concorrenti puntare sul contenimento dei costi non è mai un cattivo approccio. Specialmente per gli acquirenti.

Fonte: Fonte