Vodafone e Visa insieme per i pagamenti mobili

Emanuele Cisotti

 

E’ stata recentemente siglata una partnership a livello mondiale tra Vodafone e Visa per la costituzione di un portafoglio virtuale dell’operatore internazionale, con l’appoggio dei pagamenti sicuri forniti da Visa.

Vodafone, che conta oltre 4 milioni di abbonati in tutto il mondo, renderà disponibile ai suoi utenti la possibilità di effettuare pagamenti tramite cellulari NFC sfruttando i conti prepagati Visa.

Questo nuovo servizio partirà dal prossimo 1 aprile in Spagna, Gran Bretagna, Olanda, Germania e Turchia per poi essere seguito da altri paesi del portfolio Vodafone.

L’idea di Vodafone e Visa è quella di costituire un mobile wallet che vedrà al suo interno tutte le parti: utenti, istituti finanziari, aziende di trasporti, rivenditori e utility saranno tutti presenti e in grado di ospitare i propri servizi all’interno del portafoglio virtuale. Verranno anche create metodologie per utilizzare punti fedeltà, crediti, carte regalo e altri servizi.

Vodafone è ora al lavoro per cercare partner per ospitare una vasta gamma di servizi all’interno del suo nuovo portafoglio mobile, coinvolgendo un grande numero di fornitori di servizi, tra cui banche, commercianti, imprese di trasporto e di utilità, organizzatori di eventi, sviluppatori di applicazioni per smartphone e inserzionisti.

L’obiettivo della partnership tra Visa e Vodafone è quello di rimpiazzare i pagamenti con contanti e monete in favore di un sistema sicuramente più comodo come quello dei pagamenti con NFC.

Sorge il dubbio (lecito?) che l’introduzione di un nuovo portafoglio virtuale, oltre al Google Wallet, possa portare confusione negli utenti finali e che alla fine possa diventare addirittura controproducente. Non sarebbe forse meglio dedicarsi allo sviluppo di un solo metodo di pagamento internazionalmente riconosciuto e completo?

Fonte