Red BlackBerry

Windows Phone 8 Apollo: ecco alcune delle novità

Emanuele Cisotti -

E’ Belfiore, Windows Phone Manager in Microsoft, ha rivelare in un video dedicato ai partner Nokia alcune delle novità che vedremo solo in Windows Phone 8 Apollo. Sono molte e molto interessanti.

Hardware

A partire dalla versione 8 di Windows Phone avremo il supporto a ben 4 risoluzioni differenti (anche se non sappiamo bene quali siano) e al contempo otterremo anche il tanto atteso supporto alle microSD removibili. Anche NFC farà la sua parte: Windows Phone 8 sarà incentrato in buona parte anche sui pagamenti mobili e sulla possibilità di usare il “tap to share”, ovvero scambiare dati e informazioni fra dispositivi compatibili sfruttando l’accoppiamento NFC (come Android Beam ad essere precisi, ma con un supporto a molti più dispositivi).

Integrazione con Windows 8

Windows Phone 8 sarà in buona parte compatibile (vedremo poi come) con la sua controparte per PC e tablet: Windows 8. Oltre a favorire gli sviluppatori che potranno usare grandi porzioni di codice per la stessa applicazione sulle due piattaforme, anche gli utenti ne trarranno un grande vantaggio.

Servizi come Xbox Live e SkyDrive infatti permetteranno di utilizzare senza bisogno di sync tramite il computer gli stessi contenuti su tutti i dispositivi. Un misto quindi di cloud, Google Music e iCloud.

Anche Zune potrebbe essere abbandonato in favore di un’applicazione unica dedicata alla gestione dei dispositivi. Probabilmente una versione di ActiveSync potenziata.

Applicazioni

Microsoft si aspetta di avere almeno 100.000 applicazioni nel Marketplace entro il 2012 e con il supporto al codice nativo questo potrebbe spingere sempre più sviluppatori ad effettuare un porting di applicazioni inizialmente pensate solo per Android o iOS.

Dal punto di vista software è prevista anche una massiccia integrazione con Skype e la possibilità di includere l’interfaccia fotografica all’interno di applicazioni di terze parti.

Utilizzo dati

Una grande novità di Windows Phone 8 sarà anche il grande sforzo che verrà compiuto per contenere l’utilizzo di dati. Oltre ad un live tile che ci mostrerà i dati utilizzati dal telefono, verrà infatti integrato un nuovo sistema che darà precedenza automatica alle reti WiFi gestite dall’operatore stesso (una specie di utopia in Italia).

Verrà poi integrato un proxy server per la navigazione web per comprimere le pagine internet durante la navigazione. Quello, per esempio, che già fa il browser Opera Mini.

Business

Per finire Microsoft integrerà un sistema di criptaggio dei dati a 128-bit.

Fonte: Fonte