lync-logo

Nokia spiega la sua tecnologia ClearBlack

Nicola Ligas

Esistono molte tecnologie volte ad aumentare la godibilità di un display dalle dimensioni relativamente ridotte come quello di uno smartphone, una delle più note ed apprezzate è senz’altro il ClearBlack che equipaggia la serie Lumia dei “nostri” Nokia, per questo siamo lieti che l’azienda stessa abbia deciso di spiegarci un po’ in cosa consiste.

In parole povere è un filtro polarizzante che filtra una specifica lunghezza d’onda del colore, posto tra il vetro in GorillaGlass e lo schermo LCD/AMOLED, che produce un’eliminazione del bagliore, un maggiore contrasto e migliora la leggibilità grazie alla riduzione della luce riflessa. Potremmo in un certo senso paragonarlo all’uso di occhiali da sole polarizzati, ma la cosa è più complessa e gli “strati” di cui è fatto il ClearBlack molto maggiori.

Con riferimento all’immagine qui sopra, ecco cosa succede quando la luce colpisce lo schermo:

  1. la luce viene focalizzata verticalmente
  2. poi colpisce lo strato di ritardo, indicato con retardation layer. Ciò converte nuovamente la luce, rendendola circolarmente polarizzata in senso anti orario
  3. alla fine colpisce lo schermo e rimbalza indietro, cambiando la rotazione in senso inverso
  4. passa quindi nuovamente per il retardation layer. e quando ciò accade la luce diventa polarizzata orizzontalmente
  5. infine colpisce anche il polarizzatore lineare, e dato che la luce è orizzontale può essere interamente bloccata da esso.

Non avete compreso granché di questa spiegazione puntuale? Non vi preoccupate, il vostro occhio in ogni caso gradirà. E se non avete un Lumia a portata di mano per verificarlo di persona, aspettate la nostra prossima recensione per scoprirlo.

Via: ViaFonte: Fonte