Il 45% della seconda generazione di Windows Phone sono Nokia

Nicola Ligas

Nokia non è stato un produttore della prima ora di terminali Windows Phone, ma questo in fondo è sotto gli occhi di tutti, così come è altrettanto evidente che con l’entrata in scena del produttore finlandese le cose per gli altri si sono fatte molto più difficili. I dati estratti da OccasionalGamer, che ha più di 1 milione di giochi installati, confermano infatti questa impressione (almeno tra i giocatori più incalliti).

La seconda generazione di terminali Windows Phone vede infatti Nokia al comando con il 45%, seguita da HTC con il 40% e Samsung al terzo posto con il 12%. La maggior parte del successo di Nokia è dovuta al Lumia 800, e solo in misura minore al 710, mentre per quanto riguarda HTC uno dei terminali più venduti è il Radar, che ha riscosso un buon successo sia un Europa che negli USA; Samsung dal canto suo ha l’Omnia, ma è carente di un vero e proprio top di gamma, cosa che potrebbe aver impattato in parte sulle vendite complessive.

Tuttavia, qualora andassimo a considerare il market share totale di tutti i Windows Phone, Nokia paga comunque il proprio ritardo nei confronti di HTC, Samsung ed LG, avendo solo un 4% complessivo del mercato, contro i 55, 28 e 12% rispettivamente dei tre rivali appena citati: da notare però che LG non ha ancora un terminale di seconda generazione, ed è quindi scomparsa nel grafico ad inizio articolo.

La rapida ascesa di Nokia non stupisce più di tanto, sia per il buon nome dell’azienda, sia perché in fondo la sua partnership con Microsoft puntava esattamente a questo, e con il Lumia 900 pronto allo sbarco in Europa la quota dell’azienda finlandese non potrà che salire: questo non significa certo che speriamo che gli altri se ne stiano a guardare, anzi ci piacerebbe una bella “battaglia” a colpi di nuovi modelli, magari a partire dal prossimo MWC.

Fonte