Il Marketplace è diretto in Cina e in molti altri paesi

Nicola Ligas

Continua la crescita dello store di Microsoft, che non ha da molto superato le 50000 applicazioni uniche e si appresta ad espandere i suoi confini sbarcando in diversi nuovi paesi: Argentina, Cina, Indonesia, Malesia, Peru e Filippine.

Sebbene non ancora attivo in queste nazioni, gli sviluppatori più solerti potranno già inviare le proprie app per ricevere le certificazioni in tempi rapidi, in modo da avere gli “scaffali” del negozio ben forniti già al giorno dell’apertura, a tutto vantaggio di noi utenti e degli introiti degli sviluppatori.

Fonte